.
Annunci online

isole del Giappone: Yakushima
post pubblicato in Giappone, il 9 febbraio 2011
Per arrivare a Yakushima da Okinoerabu bisogna per forza sbarcare a Kagoshima, cambiare porto e tornare in dietro a Yakushima. Il viaggio da Okinoerabu a Kagoshima dura circa 20 ore, da Kagoshima a Yakushima non ricordo, max 2 ore,ma massimo! Comunque le navi nipponiche sono uno spettacolo, nulla a che vedere con quelle greche che ti portano da un'isola all'altra come le bestie (per non parlare di quelle indonesiane o thailandesi), in Giappone il rispetto per la persona lo si vede anche da queste cose, si dorme bene, si mangia bene, è tutto pulito, sembra di essere in crociera.   
Il porto commerciale di yakushima è a ridosso della capitale Miyanoura. Forse per la presenza di molti turisti ed un pò per il consiglio che mi ha dato il mio amico daniele l'infermiere, dopo aver comprato i viveri ed un fornelletto da campo ho preso il bus e mi sono trasferito a Nagata, in campeggio.
Che dire del campeggio...l'anziana signora che lo gestisce è una burbera, ma a me piaceva ed anch'io le ero simpatico, la tenda è bene posizionarla sotto al telo montato nel campeggio perchè a yakushima quando piove piove per davvero, sto parlando di secchiate d'acqua, è una pioggia che in italia non ho mai visto nemmeno nei temporali più tremendi, d'altra parte basta dare un occhio alla vegetazione per capire velocemente qual'è il clima dell'isola. Il campeggio si trova proprio a ridosso di una spiaggia stupenda, il mare è selvaggio, ho fatto il bagnetto, ma me ne sono guardato bene di allontanarmi... qua e la lungo la spiaggia ci sono enormi buche fatte dalle tartarughe che depositano le uova, aquile e falchi la fanno da padrone, alla sera il tramonto è tutto da vedere con il sole rosso fuoco che ci saluta nel mare alla nostra sinistra. Dal campeggio alla mattina, possibilmente in una bella giornata di sole andare a piedi verso ovest seguendo la strada, passare il ponte e seguire il sentiero a sinistra che costeggia il fiume, dopo qualche centinaio di metri in salita possiamo vedere le indicazioni per Jogga valley, seguire le indicazioni e vedere le foto sotto, spettacolo!
Dopo un paio di giorni passati a Nagata mi sono spostato sempre in autobus a Onaida, ho trovato un bel campeggio all'interno dello young Hotel, lei una bella donna molto alla mano, televisione, bagno in casa, divano e per dormire in tenda. Scendere alla fermata dell'autobus Onaida, seguire la strada in salita, tenere alla propria sinistra la coop, il benzinaio, continuare su fino a dopo un curvone e seguire le indicazioni, si scoprirà poi che c'è una fermata dell'autobus proprio a ridosso del campeggio. Ad Onaida si deve per forza andare ad uno dei due onsen all'aperto distanti qualche chilometro dalla città, io ho preso la bicicletta in dotazione aggratisse nel campeggio, capisco che però sia una sfaticata, forse è meglio un taxi.
La cittadina di Onaida è molto comoda anche per andare allo Yaku-sugi-land, prendere l'autobus verso Anbo e poi quello per yaku-Land. Se non avete voglia di fare trekking impegnativi (come è successo a me) lo yaku-land è un posto fantastico per farsi un'idea di cosa sia questa splendida isola.

Da Giappone2010
Nagata: la mia tenda
Da Giappone2010
Nagata Spiaggia
Da Giappone2010
nagata Jagga land
Da Giappone2010
Da Giappone2010
Nagata River
Da Giappone2010
Onaida - Onsen all'aperto
Da Giappone2010
Onaida
Da Giappone2010
Yaku-Land
 
Nagata tramonto

dal mio diario: Yakushima
Se penso a Yoron-to mi sembra che sia passato un secoloin effetti di strada ne ho fatta!Questa è la seconda sera a yakushima. e' un'isola che va capita, è grande ed è selvaggia, oggi ce l'ho messa tutta per entrare in sintonia. Sveglia alle 6, sono andato in spiaggia a veder se c'era qualche tartaruga, nente! alle 8 sono partito in infradito seguendo il torrente alla scoperta dell'entroterra.C'è un posto più bello del Trebbia.Poi giornata fantastica passata col bagnetto all'alba, il bagnetto del fiume, l'insana idea di raggiungere l'onsen ; ho raggiunto un ristorantino spettacolo, japan style dove ho mangiato alla grandissima. Nel campeggio oltre a me a alla vecchia proprietaria, è arrivato un nippon che ha attraversato l'isola. Mi ha consigliato dove andare a dormire domani risparmiando, come leggere gli orari degli autobus e che trekking è bello e vale la pena fare. Domani e dopo saranno due giorni pieni. Il piano è: domani Onsen e visita alle cascate in bici, dopodomani trekking poi siccome è prevista pioggia torno a kagoshima. 

Viaggio in Giappone:

Nagasaki: http://volovia.ilcannocchiale.it/post/2561623.html

Kyoto: http://volovia.ilcannocchiale.it/post/2561637.html

Okinoerabu: http://volovia.ilcannocchiale.it/post/2578647.html

Yoron:  http://volovia.ilcannocchiale.it/post/2579428.html





permalink | inviato da volovia il 9/2/2011 alle 16:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
Sfoglia dicembre       
calendario
rubriche
tag cloud
links
cerca